Un certificato SSL è un sistema che consente di proteggere i dati mentre viaggiano nella rete. Possiamo pensare ad esso come alla spina dorsale della sicurezza in rete. Una sicurezza che, noi utenti di internet, abbiamo la possibilità di apprezzare oggigiorno.

Prima dell’introduzione dei certificati SSL, i dati che attraversavano la rete erano esposti, e potevano essere trafugati da chiunque avesse le competenze per farlo. Con l’SSL, i dati sono criptati e protetti. In questo articolo, toccheremo i seguenti argomenti:

  • che cos’è un certificato SSL
  • come funziona
  • perché è di cruciale importanza per il tuo sito web
  • come ottenere un certificato SSL
  • come installare un certificato SSL
  • quanto costa un certificato SSL

Fatte le dovute premesse, cominciamo dall’inizio.

Che cos’è un certificato SSL?

In breve, un certificato SSL è un certificato digitale usato per criptare le connessioni e poter fornire una prova della loro autenticità e solidità. Sono piccoli file dati che vengono utilizzati per legare una chiave crittografica alle informazioni che viaggiano per la rete.

I certificati SSL possono essere attivati sui server online, cosa che consente l’utilizzo di protocolli https, ed assicurano che i dati che viaggiano dai server ai browser siano protetti e sicuri.

In origine, i certificati SSL, dovevano essere un modo per proteggere solamente i dati più sensibili, come ad esempio carte di credito, credenziali di accesso e trasferimento dati.

Negli ultimi anni, comunque sia, sono diventati prassi nel trattare il tema della sicurezza online, e la maggior parte dei siti web più in voga ne fa uso.

Alcuni li utilizzano per proteggere i propri utenti, mentre altri ne fanno uso perché Google ha avvantaggiato i siti che li avevano installati, ed il circolo virtuoso che si è innescato ha portato ad una rete più sicura.

Perché un certificato SSL è importante?

Come abbiamo già menzionato, un certificato SSL ha diversi utilizzi al giorno d’oggi, ma il principale resta la protezione degli utenti di internet e dei loro dati. Quando costruisci il tuo sito web, devi mettere in conto anche un certificato SSL.

Abbiamo già spiegato il sistema di protezione delle informazioni che viaggiano in rete. Quando vengono protette da un protocollo SSL, solamente il destinatario può farne uso. Per tutti gli altri risultano illeggibili, e questo include hacker, ladri d’identità, agenzie d’intelligence, ed altri mal intenzionati.

Un’altra ragione per cui i certificati SSL sono così importanti, è la garanzia di sicurezza. In sostanza, ti mettono nella condizione di poterti fidare di un certo sito web, ben sapendo che i tuoi dati non saranno rubati da qualcuno che si sta solamente spacciando per il provider del servizio di cui hai bisogno.

La cosa risulta piuttosto importante al giorno d’oggi, perché la rete è piena di siti web falsi per gli attacchi phishing. I provider SSL che istituiscono i certificati, consentono solamente a compagnie fidate di beneficiare di questi strumenti.

Le suddette compagnie passano attraverso un processo di screening davvero meticoloso, e se il loro sito sta utilizzando un protocollo SSL, puoi essere certo della loro affidabilità.

Come Possiamo Assicuraci che il Sito Utilizzi il Protocollo SSL?

Il modo più semplice per sapere se un sito utilizzi un protocollo SSL, è guardare la barra dell’indirizzo web. I browser moderni sono stati progettati per fornire una prova della presenza della certificazione SSL, mostrando una piccola icona a forma di lucchetto di fianco all’indirizzo del sito, nella barra apposita.

A seconda del browser, questa caratteristica potrebbe anche essere assente, ma il portale sarà comunque indicato come sicuro tramite una barra verde. Infine, puoi controllare la sicurezza del sito web controllando l’indirizzo stesso. Se vedi il classico https://, saprai che il sito utilizza un certificato SSL.

What is an SSL certificate

Se invece nella barra dell’url leggi solamente http://, è un chiaro segno dell’assenza di protezione del sito internet, e dovresti fare attenzione nel navigarlo. Non dovresti mai utilizzare questi siti nel caso in cui tu stia trattando informazioni delicate, come ad esempio il numero della carta di credito, le credenziali di accesso o qualsiasi altro dato importante.

Ricordati sempre di controllare il browser prima di utilizzare qualsiasi sito web, perché la mancanza di HTTPS potrebbe indicare la presenza di un sito di phishing, ovvero un falso portale creato da un hacker, con il solo scopo di rubare le tue informazioni.

Se invece stai creando il tuo sito web per il tuo business, sappi che non potrai ricevere il PCI, Payment Card Industry, a meno che il tuo sito non abbia implementato l’SSL.

In altre parole, dovrai soddisfare i requisiti SSL per ottenere il certificato, un altro step di cui non potrai fare a meno per la conformità PCI, che a sua volta è necessaria per poter dare ai tuoi utenti la possibilità di inserire informazioni sulle loro carte di credito.

Il certificato SSL presenta svantaggi?

Fino ad ora, abbiamo parlato delle ragioni per cui dovresti implementare il tuo sito con il protocollo SSL, o evitare di visitarne altri che non ne siano provvisti. A questo punto è lecito chiedersi: ci sono svantaggi?

Sfortunatamente, sì.

In ogni caso, anche alla luce di questi aspetti il tuo sito necessiterà di un certificato SSL per essere considerato legittimo.

E comunque, gli svantaggi non sono poi così ingombranti, e vengono totalmente eclissati dai lati positivi. In ogni caso, è bene che tu sia consapevole di alcune caratteristiche.

Ad esempio, il costo di un certificato SSL non è da sottovalutare. I provider di SSL devono infatti mantenere un’infrastruttura decisamente articolata che consenta di controllare la tua identità.

Detto questo, essendoci diversi provider SSL, la competizione aiuta ad abbassare i prezzi. E’ improbabile quindi che i costi siano esagerati.

Infatti, alcuni fra i top hosting provider ti forniranno il certificato gratuitamente, come ad esempio Bluehost e Namecheap.

Un’altra sfaccettatura potenzialmente negativa, riguarda le performance. Come abbiamo già detto, i dati che viaggiano in rete hanno bisogno di essere criptati. Se sei il proprietario di un sito web relativo ad un business, dovrai poter fare affidamento su un maggiore numero di risorse per far sì che tutto proceda come si deve.

Alcuni potenziali problemi in quanto a performance si manifesteranno solamente su siti web con una grande mole di traffico, che in ogni caso sono proprio quelli per i quali non sarà un problema disporre di maggiori risorse.

Per quanto riguarda i business di piccole dimensioni, un traffico ridotto si traduce in un minor numero di dati che necessito di essere criptati allo stesso tempo. Di conseguenza, le performance non ne risentiranno molto.

Dove Posso Comprare un Certificato SSL?

Come abbiamo già menzionato, ci sono molti provider di SSL che possono provvedere a fornirti il certificato. Comunque sia, prima che tu ti rivolga ad uno di loro, assicurati di aver scelto il servizio adatto.

Come sempre, non tutti offrono la stessa qualità, e la competizione è spietata.

I provider SSL non differiscono fra loro solamente in termini di prezzo, ma anche in numerosi altri aspetti, come ad esempio:

  • Lunghezza del periodo di prova
  • Compatibilità Browser
  • Affidabilità
  • Certificato di sicurezza
  • Tempo di esecuzione
  • Termini di garanzia
  • Polizza di rimborso
  • Assistenza clienti

Detto questo, alcuni dei migliori provider di certificati SSL che potresti voler considerare sono:

Come installare un certificato SSL tuo sito?

Infine, dovremmo spiegare come installare un certificato SSL su un sito internet. Il processo è davvero semplice, e si articoli in pochi step.

Fatto questo, il tuo sito sarà perfettamente al sicuro e nella posizione di poter proteggere i suoi utenti da minacce esterne.

Non solo: Google annoterà questa caratteristica e favorirà il tuo sito nel ranking. Quindi, ecco cosa devi fare:

1) Ottieni un indirizzo IP dedicato

Il primo step è davvero importante, e ti richiede la ricerca di un indirizzo IP dedicato per il tuo sito web.

Moltissimi piani di hosting minori offrono IP condivisi, con molti portali web che condividono la posizione geografica. La cosa non si confà molto al certificato SSL, poiché i dati verranno immagazzinati nello stesso server e gli altri utenti potrebbero avervi accesso.

In altre parole, dovrai assicurati che il tuo indirizzo IP sia solamente tuo .

2) Compra un certificato SSL

Lo step successivo, è la scelta del provider SSL da cui comprare il certificato. Puoi scegliere fra i servizi menzionati prima, o magari esplorare il mercato per trovare un’altra scelta che ti soddisfi.

3) Attiva il certificato

Il prossimo step, riguarda l’attivazione del certificato. A seconda della tua scelta in tema di hosting, potrai anche delegare la cosa al servizio senza dovertene far carico. Se non sei sicuro quali servizi offrano questa prestazione, è bene che tu faccia le dovute ricerche prima di sceglierne uno, onde evitare complicazioni.

D’altra parte, se sei sicuro di voler attivare il certificato, dovrai partire dalla generazione di un CSR. Puoi farlo agevolmente dal pannello di controllo del tuo sito.

Semplicemente, dovrai andare nell’area di amministrazione.

Install an SSL certificate

Vai su “Genera un certificato SSL e richiesta di Registrazione”. Dovrai inserire alcune informazioni in diverse categorie, ma la cosa dovrebbe richiedere pochi minuti.

Generate CSR

Una volta arrivato al “Host per cui fare richiesta”, dovresti sapere che quel nome è quello del tuo dominio. Dopodiché sarai indirizzato ad una nuova pagina con un blocco di testo. Copialo, perché è il tuo nuovo CSR, e dovrai fornirlo al servizio di SSL

Effettua il Log In nel tuo account presso il tuo SSL provider, ed attivalo. Incolla il CSR laddove necessario, ed incorpora un approver email, che garantirà la proprietà del tuo dominio. Questa sarà anche l’email dove sarà consegnato il certificato.

4) Installa SSL

Questo è un altro step necessario, al quale però non è detto che possa provvedere il tuo host. Nuovamente, ti invitiamo a controllare prima di sceglierne uno, per sapere come tu debba regolarti.

Ma, qualora dovessi farlo da solo, non preoccuparti. La cosa è abbastanza semplice. A questo punto, dovresti già avere il tuo certificato, consegnato tramite mail.

Dovrai semplicemente andare nel menu SSL/TSL, incollare il certificato nel box dedicato al pannello di controllo, ed installarlo.

5) Aggiorna il tuo sito Web

Tutto ciò che ti rimane da fare, è aggiornare i link del tuo sito web e cambiarli da HTTP a HTTPS.

Il fatto che il tuo sito web sia adesso protetto avrà poca importanza se i tuoi utenti dovessero continuare a recarsi sulla versione HTTP del tuo portale. Ricorda che non dovrai necessariamente aggiornare tutte le pagine, e nella maggior parte dei casi ti basterà semplicemente dedicarti alla pagina di login e a quella di checkout. In ogni caso, se vuoi essere davvero meticoloso, puoi procedere all’aggiornamento di tutte le pagine del tuo sito web.

Conclusione

Usando un certificato SSL sul tuo sito web, potrai proteggere al meglio di tuoi visitatori ed i loro dati dai male intenzionati. Allo stesso modo, se sei un utente di un certo sito web, assicurati che vi sia un certificato SSL installato in ogni pagina che richieda l’inserimento di dati sensibili.

Potrai assicurartene grazie alle molte indicazioni fornite dal tuo browser. Qualora non dovessi vederne, vorrebbe dire che il sito non è sicuro.

Il certificato SSL è diventato un sistema di protezione dei dati online piuttosto comune. Di conseguenza, assicurati di poter proteggere i tuoi dati e quelli dei tuoi visitatori, qualora avessi un sito web.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 4 / 5. Vote count: 1

No votes so far! Be the first to rate this post.

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!

Tell us how we can improve this post?